Sei in: Home » Registro Regionale » Perché registrarsi

Tutti i vantaggi derivanti dall’iscrizione

La legge quadro 266/91 stabilisce che se una organizzazione di volontariato vuole convenzionarsi con lo Stato, le regioni, le province autonome, gli enti locali e gli altri enti pubblici e godere di tutti gli altri vantaggi da essa previsti, necessario che la stessa si iscriva in un apposito registro “registro generale delle organizzazioni di volontariato” istituito e tenuto dalle regioni e dalle province autonome.

L’art. 2 della legge regionale n. 11/94 sul volontariato istituisce tale registro presso l’Assessorato alla Solidarietà - Servizio Politiche di Benessere Sociale e Pari Opprtunità - Ufficio Governance e Terzo Settore.
L’iscrizione al registro regionale del volontariato è l’atto formale che riconosce l’Associazione come organizzazione di volontariato e dà il riconoscimento dell’attività di volontariato come espressione di partecipazione, solidarietà pluralismo e apporto originale per il conseguimento di finalità di carattere sociale, civile e culturale.
Ecco i benefici più significativi:

  • ai sensi dell’art. 10, comma 8, del D.lgs. 460/97 le organizzazioni di volontariato iscritte sono considerate O.N.L.U.S. di diritto;
  • l’iscrizione consente la partecipazione a bandi provinciali, regionali e nazionali dedicati alle associazioni iscritte;
  • le associazioni iscritte possono acquistare beni mobili registrati ed immobili, accettare donazioni e lasciti testamentari, anche se non hanno personalità giuridica (art. 5 c. 2);
  • possono chiedere contributi pubblici (art. 6 c. 2);
  • possono stipulare convenzioni con Enti Pubblici;
  • possono fruire di agevolazioni fiscali:
  1. esenzione da imposta di bollo e imposta di registro per gli atti costitutivi e per gli atti connessi allo svolgimento della loro attività (art. 8 c. 1);
  2. non sono soggette ad Iva le cessioni di beni e le prestazioni di servizio svolte (art. 8 c. 2);
  3. esenzione da ogni imposta per donazioni, eredità legati (art. 8 c. 2);
  4. non imponibilità ai fini Irpeg, previa domanda di esenzione, dei proventi da attività commerciali e produttive marginali (art. 8 c. 4);
  5. valutazione semplificata dell’imponibile (art. 9);
  • informazione e consultazione su programmi e progetti degli Enti Locali;
  • partecipazione alla programmazione pubblica;
  • diritto all’informazione e all’accesso ai documenti amministrativi relativamente al loro ambito istituzionale;
  • possibilità per i volontari di fruire, nel loro lavoro e a condizione che il contratto lo preveda, di forme di flessibilità dell’orario di lavoro e nella turnazione (art. 17 c. 1).

(Fonte: L.266/91 “Legge Quadro sul volontariato” e successive applicazioni)

Requisiti, obblighi e documentazione

Sono iscrivibili le organizzazioni che posseggono i seguenti requisiti, espressamente previsti dall’art. 3 della L. 266/91:

  • assenza fini di lucro;
  • democraticità della struttura;
  • elettività delle cariche associative;
  • gratuità delle cariche associative e delle prestazioni fornite dagli aderenti;
  • criteri di ammissione ed esclusione degli aderenti;
  • obblighi e diritti degli aderenti;
  • obbligo di formazione del bilancio (beni, contributi, lasciti, spese);
  • modalità di approvazione del bilancio da parte dell’assemblea degli aderenti;
  • devoluzione del patrimonio in caso di scioglimento ad altre organizzazioni di volontariato operanti in identico o analogo settore.

Obblighi derivanti dall’iscrizione

  • assicurare i propri aderenti che prestano attività di volontariato contro infortuni e malattie, nonché per la responsabilità civile verso terzi;
  • trasmettere entro il 30 aprile di ogni anno al Comune di pertinenza, ai sensi dell’art. 3 della L.R. 11/94, una relazione dettagliata di aggiornamento che illustri l’attività svolta, di una copia dell’ultimo bilancio  e di una dichiarazione attestante il permanere di requisiti necessari per l’iscrizione

Documentazione richiesta ai fini dell’iscrizione

  1. atto costitutivo
  2. statuto;
  3. verbale di nomina del legale rappresentante;
  4. relazione sull’attività e sull’articolazione dell’organizzazione;
  5. bilancio consuntivo;
  6. elenco nominativo, con indicazione della qualificazione professionale e dell’attività svolta nell’ambito dell’organizzazione,  dei soggetti che ricoprono le cariche associative, degli aderenti volontari e del personale dipendente o comunque in rapporti economici patrimoniali con l’organizzazione;
  7. dichiarazione dalla quale risulti la marginalità delle attività commerciali e produttive eventualmente svolte.

Inoltre, ai sensi dell’art. 2 c. 4 della L.R. 11/94, nel corso dell’istruttoria delle domande, finalizzata all’accertamento dei requisiti previsti dalla legge 11 agosto 1991 n.266, e in particolare dall’art. 3, può essere richiesta documentazione integrativa e/o possono essere effettuate verifiche dirette.


InnovAbilia 2012

InnovAbilia

FIERA DI FOGGIA, 17-19 MAGGIO - Zero barriere, pari opportunità

Coniugare il tema delle diverse abilità con quello delle nuove tecnologie, progettare e realizzare efficaci politiche assistenziali e sociali con [...]Leggi tutto »


Partecipa al progetto: "Il Volontariato per la legalità e la cittadinanza solidale nelle scuole di Puglia"

Partecipa al progetto

“Il volontariato e la cittadinanza solidale nelle scuole di Puglia”: pubblicato l’Avviso di manifestazione d’interesse

Per l’innovativo progetto “Il volontariato e la cittadinanza solidale nelle scuole di Puglia” promosso dalla Regione Puglia e dall’Ufficio [...]Leggi tutto »


Presentate le Linee Guida regionali per il progetto Bullismo

BARI, 25 novembre 2009 - Si è svolto questa mattina a Bari, presso l’Ufficio Scolastico Regionale, il primo incontro del gruppo di lavoro per [...]Leggi tutto »


Al via un progetto regionale per contenere il fenomeno del bullismo

Il progetto per contrastare e contenere il fenomeno del bullismo in Puglia prende avvio dall’accordo tra Regione Puglia, Ufficio Scolastico Regionale [...]Leggi tutto »


Bullismo? Combattiamolo con il volontariato

Per frenare il bullismo in Puglia ci si gioca la carta del volontariato. In che modo? I ragazzi colpiti da sanzioni disciplinari, derivanti da [...]Leggi tutto »


Agenda eventi e avvisi

L M M G V S D
            1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031