Sei in: Home » Archivio News » "LA RETE IN OPERA 2012" presentata alla conferenza stampa c/o il CSV Poiesis

“LA RETE IN OPERA 2012″ presentata alla conferenza stampa c/o il CSV Poiesis

retinoperaSorpresa, emozione, voglia di vivere, coraggio ed entusiasmo hanno affollato la sala allestita per la conferenza stampa relativa alla manifestazione “La Rete in Opera 2012″ che si svolgerà a San Pancrazio Salentino (Brindisi) presso il Santuario di Sant’Antonio alla Macchia (Provinciale San Pancrazio-Torre Santa Susanna) sabato 15 settembre pv. Riflettendo insieme sul valore dell’associazionismo e del volontariato come specchio di una cittadinanza attiva che si impegna al di là dell’interesse personale si è aperto un dibattito sull’amore per la vita. Portavoce di questo messaggio toccante ed energico rivolto soprattutto ai giovani è stato Gianluca Gatto, volontario di Retinopera Salento, persona down. Le sue parole e la sua grinta invitano tutti noi a premere “pausa” per qualche istante in corrispondenza del tasto di quella macchina caotica e frenetica che è la vita. Qual è la missione di ognuno di noi? Come esplicitarla? “Amate la vita anche quando sembra amara!”, risponde Gianluca. Il 15 settembre alle ore 16 Gianluca, congiuntamente all’Assessore Provinciale alla Cultura, Isabella Lettori, taglierà il nastro che inaugurerà la manifestazione. Ed è stata proprio Isabella Lettori oggi a regalare una speranza in più per un futuro migliore esortando ad operare nel sociale e a credere negli innumerevoli risvolti positivi del far volontariato divenendo questo strumento efficace allorquando lo stato e le politiche del welfare vengono meno. Come non condividere? Il volontariato si pone come una scuola di formazione gratuita e disinteressata, dove non esistono voti, esami, tasse o oneri, solo la responsabilità del singolo di volersi arricchire di esperienze concrete e conoscenze a volte anche intangibili. È un’alternativa valida e”professionalizzante” all’aria stantia e angusta propria di questo momento storico-culturale per tutti quei giovani che hanno tante competenze da offrire al loro territorio. È toccato a Rino Spedicato, Presidente di Retinopera Salento e Vicario del CSV Poiesis, cambiare prospettiva di visione per porre l’attenzione sul volontariato inteso come ala di riserva, espressione mutuata da don Tonino Bello, il quale aggiungeva che ” vivere non è trascinare la vita, non è strappare la vita, non è rosicchiare la vita. Vivere è abbandonarsi, come un gabbiano, all’ebbrezza del vento.” Attraverso le parole di Gianluca Carbonara, direttore del Centro Servizi al Volontariato della provincia di Brindisi, è giunta una magnanima considerazione secondo cui ognuno di noi è chiamato a dare un contributo, seppur minimo, per abbattere le barriere e i pregiudizi sociali di ogni giorno affinché la cittadinanza possa definirsi davvero civile. A fare da sfondo al tavolo dei relatori un’opera eloquente, divenuta il simbolo della manifestazione “La Rete in Opera 2012″ e frutto dell’esperta espressione artistica di Pasquale Scarciglia. Al centro della tela è raffigurato il sole a mezzogiorno, nel momento di massima espansione della luce e del calore. Il messaggio che lancia è forte, chiaro e irrefutabile. In tutte le lingue del mondo, come raggi di un sole che scotta d’amore è tradotta la frase “Amo la vita”. Una sensibilità e una raffinatezza emotiva testimoniate anche dalla scelta dei protagonisti della tela che, senza tralasciar dettagli, include ogni generazione. La conferenza stampa si conclude con le metafore del professor Salvatore Filotico il quale presenta per sommi capi il documento “Una rete educat(t)iva per l’inclusione” che si concentra sull’urgenza di promuovere una rete sia educativa che attiva sul territorio. Diverse forme d’arte faranno da cornice il 15 settembre in un gioco suggestivo di laboratori creativi, bolle di sapone, truccabimbi, sculture di palloncini e riflessioni politico-culturali che offriranno nuovi spunti di meditazione per aprire la comunità al dialogo nella convivialità delle differenze e sviluppare e approfondire tematiche forse sotto gli occhi di tutti, ma non sempre nei nostri cuori. Circa settanta associazioni di volontariato saranno le protagoniste indiscusse di un pomeriggio all’insegna di arte, musica ed educazione alla “convivialità delle differenze” per riconoscersi ogni giorno fratelli.


InnovAbilia 2012

InnovAbilia

FIERA DI FOGGIA, 17-19 MAGGIO - Zero barriere, pari opportunità

Coniugare il tema delle diverse abilità con quello delle nuove tecnologie, progettare e realizzare efficaci politiche assistenziali e sociali con [...]Leggi tutto »


Partecipa al progetto: "Il Volontariato per la legalità e la cittadinanza solidale nelle scuole di Puglia"

Partecipa al progetto

“Il volontariato e la cittadinanza solidale nelle scuole di Puglia”: pubblicato l’Avviso di manifestazione d’interesse

Per l’innovativo progetto “Il volontariato e la cittadinanza solidale nelle scuole di Puglia” promosso dalla Regione Puglia e dall’Ufficio [...]Leggi tutto »


Presentate le Linee Guida regionali per il progetto Bullismo

BARI, 25 novembre 2009 - Si è svolto questa mattina a Bari, presso l’Ufficio Scolastico Regionale, il primo incontro del gruppo di lavoro per [...]Leggi tutto »


Al via un progetto regionale per contenere il fenomeno del bullismo

Il progetto per contrastare e contenere il fenomeno del bullismo in Puglia prende avvio dall’accordo tra Regione Puglia, Ufficio Scolastico Regionale [...]Leggi tutto »


Bullismo? Combattiamolo con il volontariato

Per frenare il bullismo in Puglia ci si gioca la carta del volontariato. In che modo? I ragazzi colpiti da sanzioni disciplinari, derivanti da [...]Leggi tutto »


Agenda eventi e avvisi

L M M G V S D
            1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031